Concluso l’evento “Time to Fabry”organizzato a Milano da Takeda

Due giorni di approfondimento scientifico, legati dall’”album dei ricordi” di un paziente Fabry che è stato il filo conduttore dei tre temi fondamentali via via approfonditi nei vari interventi scientifici: diagnosi, monitoraggio e terapia.

E’ questo “Time to Fabry”, organizzato a Milano da Takeda lo scorso 22 e 23 novembre cui è stata invitata anche la Presidente di Aiaf Stefania Tobaldini.

In apertura del Convegno, ha presentato la prospettiva del paziente relativamente alla Rete Regionale Fabry. Partendo dall’analisi dei bisogni dei pazienti e dal contesto in cui Aiaf opera, sono state presentate tutte le attività dell’Associazione, davanti ad una platea di moltissimi clinici di riferimento dei pazienti Fabry provenienti da tutte le regioni italiane.

Le due giornate sono state l’occasione per discutere e fare il punto sugli aspetti cardiologici, neurologici, nefrologici e infiammatori e affrontare anche tutte le problematiche legate all’interpretazione delle varianti geniche “atipiche”, la diagnosi differenziale con altre patologie neurodegenerative, l’eterogeneità della donna, l’approccio terapeutico e la compresenza di altre patologie.

Nei prossimi giorni proporremo una sintesi dei temi principali del convegno.

Tipo Notizia:
Data Pubblicazione:
23-11-2019
Autore:
editor