'Covid-19 e diritti delle persone con Malattia Rara'

Una guida per i pazienti Anderson-Fabry illustrata il 16 Maggio 2020 all’incontro web di AIAF IN CONNESSIONE 

In collaborazione con l’Avv. Roberta Venturi ricercatore di OSSFOR e dello Sportello Legale OMAR - Dalla Parte dei Rari, lo scorso 16 maggio 2020 AIAF ha presentato ai pazienti Anderson-Fabry un approfondimento riguardante alcune norme contenute nel Decreto Cura Italia e nel Decreto Rilancio, di particolare interesse per le persone con Malattia Rara.

Tra i temi trattati:

  • Misure urgenti per la tutela del periodo di sorveglianza attiva dei lavoratori del settore privato
  • Tutela del periodo di sorveglianza attiva dei lavoratori del settore privato
  • Raccomandazioni per la gestione dei pazienti immunodepressi residenti nel nostro Paese in corso di emergenza da COVID-19
  • Disposizioni in materia di lavoro agile
  • Estensione durata permessi retribuiti ex art. 33, legge 5 febbraio 1992, n. 104
  • Novità in materia di divieto di cumulo tra indennità
  • Modalità di richiesta dei permessi

In allegato gli approfondimenti

AIAF IN CONNESSIONE

 ‘AIAF in connessione’ è  uno spazio virtuale con il supporto di esperti che viene offerto alle persone con Malattia di Anderson-Fabry e i propri familiari come occasione di condivisione e di confronto su alcune specifiche tematiche legate alla Malattia, anche in relazione all’emergenza sanitaria Covid-19.

E’  un modo nuovo per sentirci più vicini e per mettere in rete soluzioni e informazioni all’interno dell’Associazione in uno spazio libero e informale.

 

Prossimi incontri:

13 giugno 2020 (dalle 10.00 alle 12.00)

 “Malattia di Anderson-Fabry e Covid-19” (in collaborazione con il Comitato Scientifico di AIAF)

 

 20 Giugno 2020 (dalle 10.00 alle 12.00):

 “Bisogni e soluzioni in emergenza: Condivisione e Relazioni” (in collaborazione con la Dott.ssa Laura Gentile)

 

Per informazioni ed iscrizioni ai prossimi incontri web di AIAF IN CONNESSIONE, inviare una mail a: presidente@aiaf-onlus.org

 

 

Tipo Notizia:
Data Pubblicazione:
26-05-2020
Autore:
editor