Terapia domiciliare: la consiglia il 100% dei pazienti già sottoposti

O.Ma.R - Osservatorio Malattie Rare ha pubblicato lo scorso 2 gennaio un articolo scritto da Francesco Fuggetta che riporta gli esiti di uno studio pubblicato sulla rivista “European Journal for Person Centered Healthcare”, condotto su pazienti italiani affetti da malattie lisosomiali in cura con ert a domicilio con uno dei programmi già adottati in diverse regioni italiane. Il 100 per cento di loro consiglierebbe la terapia domicilio. Tra i vantaggi riconosciuti, migliore qualità di vita, migliore gestione del tempo, migliore aderenza terapeutica e riduzione dei costi.

“Dopo aver ricevuto l'ERT a domicilio per 6 mesi il 37% dei pazienti ha reputato che la propria qualità di vita fosse ’notevolmente migliorata’ – si legge - e la percentuale è cresciuta fino al 60% dopo 18 mesi. Inoltre, dopo aver ricevuto il servizio per 6 mesi, l'abilità degli infermieri domiciliari è stata considerata ‘eccellente’ dal 69% dei pazienti e ‘buona’ dal 26%, mentre la gentilezza è stata giudicata ‘eccellente’ dall'83%. Dopo 12 mesi, il tasso di competenza degli infermieri veniva valutato come ‘eccellente’ dal 74% dei pazienti, aumentando ulteriormente fino all'88% dopo 18 mesi. Complessivamente, dal 99 al 100% dei pazienti ha valutato il servizio infermieristico domiciliare come ‘positivo’ o ‘molto positivo’ e ha riferito che lo raccomanderebbe ad altri pazienti con la stessa condizione”.

Aiaf è fortemente impegnata in attività di sensibilizzazione per estendere la terapia domiciliare alle regioni italiane che ancora non la permettono. Nel 2018 Aiaf ha partecipato e promosso una serie di eventi regionali e nazionali per sensibilizzare i decisori, tra cui il Convegno al Senato "Home Therapy per una migliore qualità della vita", organizzato nell’ottobre scorso. Nel 2019 proseguirà con ulteriori iniziative, declinandole a livello regionale, per cercare di raggiungere l’equità di trattamento per tutti i pazienti italiani.

Tipo Notizia:
Data Pubblicazione:
06-01-2019
Autore:
editor